Viscere di bronzo: Didimo Calcentero e la letteratura greca